www.radartutorial.eu www.radartutorial.eu Indice del set di radar

AN/APS-120

Descrizione del sistema radar, caratteristiche tattiche e tecniche

Immagine 1: E2C con il rotodome APA-171 del radar AN/APS-120.

Immagine 1: E2C con il rotodome APA-171 del radar AN/APS-120.

Caratteristiche tecniche
frequenza di lavoro: banda UHF)
tempo di ripetizione
dell’impulso (PRT):
frequenza di ripetizione
dell’impulso (PRF)
:
298 … 303,5 Hz
durata degli impulsi (τ): 12,8 µs
tempo di ricezione:
tempo morto:
potenza di picco: 1 MW
potenza media: 3,8 kW
portata strumentata 200 NM (≙ 370 km)
risoluzione in distanza:
precisione:
larghezza del fascio d’antenna: 6,6°
numero di impulsi sul bersaglio:
velocità di rotazione: 6 min⁻¹
MTBCF: 18 h
MTTR: 8 h

AN/APS-120

L’AN/APS-120 era un radar di ricognizione Doppler a impulsi a lungo raggio operante nella banda UHF, utilizzato nei Northrop-Grumman E2B e E2C Hawkeye come radar di preallarme.

Lo schema a blocchi del radar è identico ai suoi predecessori AN/APS-96 e AN/APS-111 (XN-1). L’antenna era situata in un radome rotante sopra la fusoliera dell’aereo con un diametro di 7 piedi (≙ 2,13 m) e un’altezza di 2,5 piedi (≙ 0,76 m). Consisteva in un gruppo di antenne Yagi polarizzate orizzontalmente e collegate come un’antenna monopulse. Il trasmettitore completamente coerente e stabilizzato a cristallo utilizzava un amplitron coassiale come amplificatore di potenza. L’elaborazione del segnale radar utilizzava la compressione degli impulsi fino a una durata di 0,2 µs.

Il radar AN/APS-120 fu operativo nel 1970 e fu sostituito dall’AN/APS-125 nel 1976.

Fonte: