www.radartutorial.eu www.radartutorial.eu Indice del set di radar

MM/SPQ-2

Descrizione del sistema radar, caratteristiche tattiche e tecniche

Immagine 1: MM/SPQ-2

Immagine 1: MM/SPQ-2

Caratteristiche tecniche
frequenza di lavoro: banda X
tempo di ripetizione
dell’impulso (PRT):
frequenza di ripetizione
dell’impulso (PRF)
:
1 500 … 
3 000 Hz
450 … 
500 Hz
durata degli impulsi (τ): 0,15 µs1,5 µs
tempo di ricezione:
Doba slepá:
potenza di picco: 25 kW
potenza media: 20 W
portata strumentata 40 NM (≙ 74 km)
risoluzione in distanza:
precisione:
larghezza del fascio d’antenna: 0,6°
numero di impulsi sul bersaglio:
velocità di rotazione: 40 min⁻¹
MTBCF:
MTTR:

MM/SPQ-2

L’MM/SPQ-2 è un radar di ricognizione e navigazione marittima operante nella banda X, con il quale è possibile localizzare anche gli aerei a bassa quota.

L’ottima direttività delL’antenna è stata generata da un riflettore parabolico largo 3 metri. In alternativa, si poteva utilizzare antenna a guida d’onda a fessura e il radar fu designato MM/SPQ-2B.

Il radar è stato installato su numerose navi della Marina Militare Italiana a partire dal 1970, tra cui la fregata Alpino e L’incrociatore Andrea Doria. Le versioni ammodernate SPQ-2D furono esportate in Canada a metà degli anni Ottanta. I radar italiani sono stati dismessi intorno al 2006.