www.radartutorial.eu www.radartutorial.eu Indice del set di radar

S3TSR

Descrizione del sistema radar, caratteristiche tattiche e tecniche

Immagine 1: Sistema di ricezione dell’S3TSR presso la base aerea di Morón de la Frontera
(37°10’57.8" N   5°36’18.3" W)

Immagine 1: Sistema di ricezione dell’S3TSR presso la base aerea di Morón de la Frontera
(37°10’57.8" N   5°36’18.3" W)

Caratteristiche tecniche
frequenza di lavoro: 1 215 … 1 400 MHz
(banda L)
tempo di ripetizione
dell’impulso (PRT):
frequenza di ripetizione
dell’impulso (PRF)
:
durata degli impulsi (τ):
tempo di ricezione:
tempo morto:
potenza di picco:
potenza media:
portata strumentata 200 … 2 000 km
risoluzione in distanza:
precisione:
larghezza del fascio d’antenna:
numero di impulsi sul bersaglio:
velocità di rotazione:
MTBCF:
MTTR:

S3TSR

L’S3TSR (Spanish Space Surveillance and Tracking Surveillance Radar) è un radar di sorveglianza che opera in banda L (designazione IEEE) o in banda D (designazione NATO) per l’orbita terrestre bassa (LEO). Il radar è installato presso la base aerea di Morón de la Frontera, nella provincia di Siviglia (Spagna). Il Centro de Operaciones de Vigilancia Espacial del Ejército del Aire (COVE), centro attraverso il quale la Spagna partecipa al consorzio europeo SST, è responsabile del funzionamento e della manutenzione.

L’S3TSR utilizza antenne phased array modulari e scalabili in una configurazione quasi monostatica, vale a dire che gli array di trasmettitori e ricevitori non si trovano nello stesso luogo, ma la distanza tra i due dispositivi è molto ridotta rispetto alla distanza del bersaglio (< 200 m), motivo per cui è possibile calcolare la posizione come in un radar monostatico. Il radar può operare su oltre 250 frequenze discrete nella gamma da 1 215 a 1 400 MHz. Una serie di blocchi di trasmettitori illumina l’area da scansionare. Il ricevitore utilizza il beamforming digitale per generare fino a 42 diversi diagrami di antenna virtuale per la ricezione.

Tuttavia, una misura esatta dell’angolo può essere determinata solo con una rete di posizioni radar diverse. Le antenne utilizzate non sono in grado di garantire la precisione angolare richiesta. Tuttavia, la distanza misurata può essere dell’ordine dei centimetri. Tuttavia, una tale distanza misurata da due posizioni note può consentire un posizionamento esatto utilizzando la multilaterazione.

Fonte: