www.radartutorial.eu www.radartutorial.eu Indice del set di radar

N-21, N-22

Descrizione del sistema radar, caratteristiche tattiche e tecniche

Immagine 1: N-22

Immagine 1: N-22

Caratteristiche tecniche
frequenza di lavoro: banda S
tempo di ripetizione
dell’impulso (PRT):
1 000 Hz
frequenza di ripetizione
dell’impulso (PRF)
:
10 µs
durata degli impulsi (τ):
tempo di ricezione:
tempo morto:
potenza di picco: 90 kW
potenza media:
portata strumentata 100 km
risoluzione in distanza:
precisione: 100 m; 0,2°
larghezza del fascio d’antenna:
numero di impulsi sul bersaglio:
velocità di rotazione: 12 o 24 min⁻¹
MTBCF:
MTTR:

N-21, N-22

L’N-22 è un radar tattico di sorveglianza aerea a corto-medio raggio che opera in banda S. Può essere utilizzato anche come radar di ricognizione di obiettivi a bassa quota per colmare le lacune della copertura radar. La gamma di altitudine di ricognizione si estende fino a 7 000 metri. Il riflettore dell’antenna parabolica ha una dimensione di 4,2 × 3,1 m e genera uno fascio di tipo cosecante al quadrato. Il predecessore di questo radar era l’N-21, la cui ultima versione utilizzava la stessa antenna su un diverso veicolo vettore. Nel radar N-21, come amplificatore di potenza del trasmettitore veniva utilizzato un amplitron, alimentato da un tubo ad onda progressiva del tipo LO-301M. L’N-22 è utilizzato come radar di designazione del bersaglio per il 9K33 Osa russo (codice NATO: SA-8 Gecko), un lanciatore semovente per missili terra-aria a corto raggio. L’N-22 è stato prodotto dalla RADWAR in Polonia (ora: PITRADWAR). Il radar è montato su un telaio Tatra 815 8×8 modificato. Ha una cabina operatore corazzata ermetica al centro con due postazioni di visualizzazione. Nella parte posteriore è fissato un albero retrattile con l’antenna radar.

L’N-21 è stato messo in produzione alla fine degli anni ’80 e l’N-22 è in produzione dalla metà degli anni ’90.

Galleria di immagini di N-21, N-22

Immagine 2: Il radar N-21MI utilizzava come veicolo un SPG-1 non corazzato.