www.radartutorial.eu www.radartutorial.eu Indice del set di radar

HADR

Descrizione del sistema radar, caratteristiche tattiche e tecniche
HADR-Antenne unter einem Radom
(clicca per ingrandire: 800·977px = 146 kByte

Immagine 1: HADR-Antenne unter einem Radom

Caratteristiche tecniche
frequenza di lavoro: F
tempo di ripetizione
dell’impulso (PRT):
4 ms
frequenza di ripetizione
dell’impulso (PRF)
:
60 - 1430 Hz
durata degli impulsi (τ): 96 / 36 µs
tempo di ricezione: < 3 ms
Doba slepá: ca. 50 µs
potenza di picco: > 1,5 MW
potenza media: < 32 kW
portata strumentata 450 km
risoluzione in distanza: 150 m
precisione:
larghezza del fascio d’antenna: 1,1° - 1,7°
numero di impulsi sul bersaglio: 1 - 8
velocità di rotazione: 12 s
MTBCF:
MTTR:

HADR

L’unità radar HADR (Hughes Air Defense Radar, designazione del costruttore: HR-3000) fu sviluppata a partire dall’AN/SPS-52, di cui furono utilizzate due antenne phased array esistenti del radar della nave, una sopra l’altra, e l’alimentazione a serpentina fu riposizionata dietro il livello dell’antenna. La portata fu ottenuta aggiungendo un altro amplificatore di potenza (amplitron) dietro l’amplificatore di potenza esistente (tubo ad onda progressiva), che divenne così il preamplificatore. A distanza ravvicinata e ad alta quota, l’amplitron viene spento e l’HADR funziona solo con il tubo ad onda progressiva. Nel software è stata definita una costante ausiliaria separata: il cosiddetto miglio dati. È stata ricavata in modo simile al miglio radar, solo che invece dei 1.852 m del miglio nautico è stato scelto il valore di riferimento di 6.000 piedi.

Fino alla fine del 2006, l’apparecchiatura radar secondaria era il Siemens 1990 nella versione D14. Dal 2007, l’apparecchiatura è stata aggiornata con l’MSSR 2000 I con capacità Mode S. In Germania ci sono in totale quattro di questi radar di difesa aerea. Tutti sono stati sostituiti dal programma Hensoldt „Hughes Air Defence Radar Nachfolgesystem“ (HADR-NF).