www.radartutorial.eu www.radartutorial.eu Radar Basics

Goniometro

P-12 Sichtgeräte

Figura 1: Rack di indicatori nel radar P-12 Spoon Rest B con goniometro

Goniometro

Un goniometro (dalle parole greche antiche γωνία e μέτρον) è un dispositivo per misurare gli angoli. Un goniometro come parte di un sistema radar è un dispositivo speciale per misurare l'angolo di arrivo dell'eco, che è anche l'angolo di elevazione del bersaglio. L'elevazione misurata e la distanza dal bersaglio possono essere utilizzate per calcolare l'altitudine del bersaglio da cui si riceve l'eco.

Per determinare l'altitudine con un goniometro, il sistema di antenne radar deve avere due antenne distanziate in altezza e posizionate una sopra l'altra. Un tale sistema di antenne è talvolta detto avere due piani (tiers) di antenne. I segnali da ogni piano del sistema di antenne sono alimentati al goniometro separatamente. Il goniometro misura la differenza di fase tra i segnali ricevuti dai diversi piani dell'antenna e determina l'angolo del bersaglio. Il goniometro contiene due collettori (o un collettore a doppio canale) in cui le oscillazioni elettromagnetiche ricevute da ogni piano dell'antenna producono un'onda stazionaria. Un cursore, costantemente mosso avanti e indietro da un motore, raccoglie i segnali su questi tratti di linea e genera una differenza tra le loro tensioni. Nella posizione impostata questa differenza è zero. La posizione meccanica del cursore è legata all'angolo di elevazione e viene visualizzata sull'indicatore di altezza. La conversione dell'elevazione in angolo di elevazione dipende dalla distanza dal bersaglio e può essere fatta da un nomogramma attaccato allo schermo.

Nei radar VHF sovietici, tale misurazione dell'angolo di elevazione era già implementata nel più semplice radar P-3 (designazione NATO „Knife Rest“). Il radar P-12 (designazione NATO „Spoon Rest B“) ha un goniometro situato tra due rack con pannelli di controllo (facilmente visibile nella Figura 1 dalla scala circolare verde illuminata)..

Tatticamente, la misurazione dell'angolo di elevazione con il goniometro era di minore importanza perché non era molto precisa (l'errore di misurazione era di circa 1000 metri). Il fascio dell'antenna doveva essere spostato molto lentamente sul bersaglio, fermandosi anche se l'eco del bersaglio era debole. Una tale procedura non era possibile in un ambiente aereo complesso e dinamico. Pertanto, nel radar P-18, che ha sostituito il P-12, questa variante di misurazione dell'altitudine è stata abbandonata.