www.radartutorial.eu www.radartutorial.eu Radar Basics - Guerra elettronica

Compatibilità Elettromagnetica

Figura 1: Interferenza con un radar in banda VHF da parte di un trasmettitore di rumore modulato a 150° rispetto al radar.

Compatibilità Elettromagnetica

Qualsiasi fonte esterna di radiofrequenze ne riduce le prestazioni ed è nota come interferenza elettromagnetica (EMI). Negli aeroporti, sulle navi e negli aerei sono presenti numerosi dispositivi elettronici molto complessi che, per svolgere la loro funzione, non devono emettere onde che interferiscano tra loro. Si tratta della cosiddetta compatibilità elettromagnetica (EMC). Queste fonti si dividono in due categorie:

Interferenza
Naturale
Prodotto dall'uomo
Non intenzionale
Funzionale
Interferenza
Naturale
Prodotto dall'uomo
Non intenzionale
Funzionale
Interferenza
Naturale
Prodotto dall'uomo
Non intenzionale
Funzionale

Per ridurre al minimo le interferenze causate da una separazione a bassa frequenza o da uno scarso isolamento elettronico tra le antenne trasmittenti e riceventi, si possono utilizzare varie tecniche: la potenza del trasmettitore radio può essere limitata a una larghezza di banda ristretta per controllare le interferenze; anche la schermatura e una rete di filtri elettronici sono utili. A seconda del sistema, le protezioni possono includere più accoppiatori, preselettori, ecc.

Figura 1: Interferenza con un radar in banda VHF da parte di un trasmettitore di rumore modulato a 150° rispetto al radar.