www.radartutorial.eu www.radartutorial.eu Radar Basics

Applicazioni del radar bistatico

Radar bistatico per l’osservazione meteorologica

Figura 1: Radar Doppler monostatico con ricevitori radar bistatici

Applicazioni del radar bistatico

Radar bistatico per l’osservazione meteorologica

Una rete radar bistatica composta da tre ricevitori passivi bistatici e da un radar monostatico, cioè un radar a polarizzazione Doppler del tipo POLDIRAD che trasmette e riceve dalla stessa posizione, è stata allestita nei dintorni di Oberpfaffenhofen dal Centro Aerospaziale Tedesco (DLR). I temi di ricerca attuali sono i campi di vento bidimensionali e tridimensionali determinati per mezzo di tre ricevitori bistatici. Inoltre, vengono condotte indagini per ridurre gli errori nelle misurazioni del campo di vento, al fine di poter utilizzare queste misurazioni come base per i modelli meteorologici.

Per saperne di più: http://www.pa.op.dlr.de/
e nel capitolo Radar meteorologici di questa homepage.

Applicazioni militari del radar bistatico
Rampa di lancio
CWIR
Angolo laterale
e di elevazione
Antenna di prua
Antenna di coda

Figura 2: Il sistema di guida HAWK è un radar bistatico nella sua fase finale.

Applicazioni militari del radar bistatico

Bei der Raketenleitung von Flugabwehrraketen werden bistatische Radarverfahren ebenfalls häufig angewendet.

Ricerca semiattiva del bersaglio

Il funzionamento della ricerca semiattiva del bersaglio è il seguente: L’energia emessa dal sistema di guida a terra e riflessa dal bersaglio viene ricevuta dal missile. Allo stesso tempo, il missile riceve anche i segnali emessi dal sistema di guida a terra. In base a queste informazioni, il missile calcola le sue correzioni di rotta.
Esempio: Hawk

Tracciamento tramite missile

Dal punto di vista del missile, si tratta di una procedura di guida passiva. Dopo il lancio, il missile viene rilevato dal radar. I comandi di controllo e il feedback del missile formano l’anello di controllo con il computer del sistema d’arma. Nella fase finale del volo, il missile rileva il bersaglio con un ricevitore radar nell’ogiva e trasmette i dati alla stazione di terra. Da questi dati vengono calcolati comandi di controllo più precisi e la rotta viene corretta.

Esempi: Unità radar dei complessi missilistici di difesa aerea AN/MPQ-53 („Patriot“) e 30N6E „Flap Lid“ (SA-10 „Grumble“)